08 ago 2012

DOPOSOLE CON GEL DI ALOE




Questa ricetta è dedicata a tutti noi amanti dello spignatto pratico, veloce ed efficace, a volte abbiamo un' intensa voglia di fare qualcosa per coccolare la nostra pelle dopo l' esposizione solare, ma ci troviamo con pochi e basilari ingredienti. FreyaKosmetik ha pensato questa ricetta per tutti gli spignattatori, sia di livello iniziale che avanzato, ecco gli ingredienti.



FORMULAZIONE
gel di aloe 68g
oleolito lavanda 4,5g
oleolito calendula 4,5g
oleolito iperico 3,5g
oleolito carota 2,5g
solubol 32gtt
o.e. geranio 3gtt
o.e. lavanda 5gtt
fragranza amber glow (gracefruit) 2gtt
cosgard 18gtt o 0,6gr



PREPARAZIONE:
è una ricetta molto semplice e veloce, basta prendere tutti gli oleoliti e metterli nel gel di aloe, non si supera mai il 15% altrimenti si separerebbe, ma anche in questo caso basta agitare che tutto torna alla normalità. Ora mettiamo gli o.e. in un altro contenitore di vetro, ceramica o acciaio mai di plastica, perchè potrebbero corroderla (AVVERTENZE SULL'USO DEGLI O.E.). Poi aggiungiamo il solubol e travasiamo il tutto nel nostro gel-olio. Se non avete il solubol si può omettere l'importante è agitare ogni volta per miscelare i vari o.e., infine la fragranza e conservante, e non dimentichiamo di misurare il pH.



CONSIDERAZIONI PERSONALI:
è un gel pratico e veloce, sulla pelle è fresco e la lascia leggermente colorata di un bel colorito sano. Gli o.e. sono molto lenitivi ma visto che volevamo un profumo unisex abbiamo usato questa calda e sensuale fragranza. 



PERCHE' ABBIAMO USATO QUESTE MATERIE PRIME:
Aloe: è un eccellente antisettico, contiene almeno sei agenti antisettici, Lupeolo, Acido Salicilico, Urea-Azoto, Acido Cinamico, Fenolo e Zolfo. Agisce come antidolorifico placando una vasta gamma di dolori, specialmente quelli muscolari e delle articolazioni. L’Aloe Vera è ottima per molte patologie della pelle per la sua capacità di evitare le infezioni e di placare il prurito. Vivamente consigliata come applicazione esterna da sulle scottature solari. Nella sua forma “pura” (non bollita) l’Aloe Vera è ricca di sali minerali e vitamine.
Oleolito lavanda: calmante, lenitivo e rinfrescante  
Oleolito calendula: un olio eudermico, riepitelizzante, cicatrizzante, particolarmente adatto per pelli stanche e rilassate
Oleolito iperico:  ottimo doposole, antiage e contro scattature solari
Oleolito carota: ha un'azione protettiva e rivitalizzante della pelle, ideale per preservarla da eventuali danni causati dai raggi solari e contrastare il processo di invecchiamento cellulare.


La fonte della bellezza è dentro ognuno di NOI!


Creazione di DARIO&SIMONA

Seguici su Facebook: Freya Kosmetik's page
Ci trovi anche su Twitter: @FreyaKosmetik
Ci trovi anche su Pinterest:  Profilo Pinterest Freya Kosmetik

Creative Commons License

Il contenuto di questo blog, testi, foto, formulazioni, è protetto da licenza sui diritti d'autore rilasciati da Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported  License E' vietato utilizzare le opere qui contenute senza citare gli autori ed il blog come fonte e senza esplicita autorizzazione richiesta  a Dario e Simona, è altresì vietato modificare le opere contenute in Freya Kosmetik.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare. Si declina ogni responsabilità per allergie individuali verso gli ingredienti descritti.  

18 commenti:

  1. grazie per esservi aggiunti al mio blog ho ricambiato molto volentieri ;)

    laura,
    http://glampond.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Ciao Laura e benvenuta!!! Un fresco saluto all'aloe, ne abbiamo molto bisogno per adesso!!!
    Dai che anche la Natura è molto glamour!!!
    Baci e buona lettura!
    Dario

    RispondiElimina
  3. Ciao ho visto il tuo avatar tra i miei amici e grazie. Solo che cliccando sullo stesso si apre il tuo profilo ma non ce il link per arrivare al tuo blog dovresti inerirlo a meno che io non l'abbia visto. Comunque ti ho rintracciata lo stesso.
    Si l'aloe ne avevo delle foglie vive che tagliato un pezzettino alla volta e passate sul viso senti la pelle come tirata ridiveni giovanissima....ehehe ora è finita.
    Buona fine settimana ciaoo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene Edvige, avevamo inserito il link del blog tra le info personali del profilo, domani vedrò di sistemare il tutto... Beh hai visto che con l'aloe si possono anche creare del gel pieni di begli attivi vegetali che vanno a dare man forte alle già preziose proprietà dell'aloe? Comunque non ti nascondo che anche io all'inizio l'ho usata così, la bella foglia fresca fresca =) brava!!!
      Baci
      Dario&Simona (siamo in 2 a gestire il blog) ;-)

      Elimina
    2. Grazie. Proverò a vedere se riesco a trovare questi oleoliti pur essendo Trieste una città per certe cose....ed in negozi naturali, erboristerie ecc. che offrono queti prodotti bisogna andare con i piedi di piombo. Tra l'altro anche le cose naturali possono provocare intolleranze ed io sono una di quelle e se pensi che non sopporto ad esempio l'azulene un derivato ho detto tutto. Di solito gli olii sono più sopportabili. Vediamo grazie delle dritte è tutto molto interessante. Ciao

      Elimina
    3. Edvige per fortuna la natura ci offre ampia possibilità di scelta, basta prestare attenzione ed evitare ciò che fa male. Noi gli oleoliti, essendo in Sicilia, preferiamo autoprodurceli avendo a disposizione la gran parte delle droghe fresche tipicamente usate. Puoi dare un'occhiata alla sezione OLEOLITI per farti un'idea. Non importa averli tutti, pensa che già con quello di lavanda ci fai 3000 cose eheheh grazie del tuo intervento!
      Baci
      Dario

      Elimina
  4. Mgalenika è qui e vi segue!!!..che coppia ragazzi!..complimenti anche al vostro natural blog!!!..buone vacanze ..a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un grande benvenuto nel nostro blog MGalenika!!! Grazie per la tua presenza e per i complimenti!!!
      Un caro saluto!!!
      Dario&Simona

      Elimina
  5. Grazie di questa spiegazione di emulsione sensa emulsionante.mi serve proprio ma non ero siccura sulla percentuale di olio consentita :-).
    solo una cosa non trovo logica; perche solubol?mettere oe direttamente nei oli?io solubol non uso mai; nelle emulsioni non serve,nel tonico si disperde forse per la presenza di aloe gel...ma anche nel deodorante liquido-come disperdente ed anche conservante uso 10%di alcol.ecco a voi un prodotto in meno da comprare.al massimo si puo usare la glicerina,se proprio si vuole usare solo acqua.ciao!come sempre vi seguo ed imparo,anche se comento pocco. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silva, siamo felici che ti sia stato utile questo articolo!
      Come è stato scritto il solubilizzante lo si può omettere ma ogni volta bisogna ricordarsi di agitare prima dell'uso il prodotto, ricordiamo comunque che in genere gli oli essenziali vanno solubilizzati per far si che si distribuiscano in maniera omogenea nel prodotto e non rimangano sospese in superficie, anche nella vasca da bagno vige la stessa regola in quanto di norma gli oli essenziali non vanno mai usati puri ma sempre diluiti, nelle emulsioni classiche è chiaro che non serve il solubilizzante ed altresì consigliamo sempre di usare un buon conservante invece dell'alcool solamente. La glicerina è un umettante e non un solubilizzante quindi da sola per questo compito non va bene anche se rientra tra gli ingredienti dell'inci del Solubol.
      Grazie come sempre per il tuo interesse e perchè ci segui!
      Un caro saluto
      DARIO&SIMONA

      Elimina
  6. Buongiorno ragazzi,volevo chiedervi come gelificare l'aloe avendo a disposizione sia la xantana che le carregenine . In che percentuale si gelifica sia con uno che l'altro tenendo presente che la tenuta deve essere abbastanza sostenuta per far si che gli olii con il tempo non si separino ? Domando xchè ho provato con carragenine allo 0,9 % e dopo 15 giorni il tutto si è separato :-((( e siccome sono inesperta in materia chiedevo se mi potevate aiutare a comprendere dive ho sbagliato.
    Grazie infinite
    Nadia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Nadia,
      per fare un gel di aloe non puoi usare le carragenine in quanto è un gelificante che funziona a caldo e ovviamente noi non possiamo riscaldare l'aloe altrimenti perderemo le sue proprietà. Ti consigliamo per questo un gelificante a freddo come la xantana, basta metterne 0,5 gr per 100 gr di prodotto e avrai un gel abbastanza sodo. Quando vuoi inserire in un gel degli oli, per non avere dei problemi che il gel si separi basta aggiungere non più del 15% di oli in 100 gr di prodotto. Facci sapere se il tuo gel regge.
      A presto
      D&S

      Elimina
  7. Grazie infinite ragazzi , nei prossimi giorni proverò poi vi saprò dire.:-)

    RispondiElimina
  8. Ricetta molto bella!!! Volevo chiedere se al posto del gel di aloe si può usare il gel fatto con pale di fichi d'india. Io ho fatto anche quello con aloe vera ma dopo aver messo il conservante il colore da verde è virato quasi al rosa. Non so se è ancora buono. il suo ph è 5,5...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mirea, grazie per averci scritto certo che puoi sostituire con le pale di fico solo non ti sappiamo dire quanto il prodotto può durare in quanto è sempre un gel estratto da pianta fresca e il processo è casalingo. Senti ma il gel di aloe è quello creato da te? perché questo è il problema che succede con quelli fatti con estrazione casalinga, quando vira il colore vuole dire che si è ossidato e non ha più le proprietà della nostra bellissima aloe, quindi ti consigliamo di comprare o la polvere liofilizzata di aloe o il suo succo, certo il secondo sarà meno ricco di amminoacidi e proteine rispetto la polvere ma ti possiamo assicurare che fa il suo sporco lavoro. Una volta che compri il succo di aloe filtralo potrai trovare dei residui di pianta, poi aggiungi la xantana e la fai idratare e conservante e il gioco è fatto. Misura il pH e conserva il tutto lontano dalla luce del sole. Facci sapere a presto D&S

      Elimina
  9. Vi ringrazio per le risposte!!! Sono felice di poter sostituire con gel di fichi d'india. Quello di aloe l'ho fatto io con lo stesso procedimento di quello con le pale di fichi d'india ( anche qui ho messo conservante e non è successo nulla) .Appena fatto è bellissimo, trasparente, ho letto che si può congelare, potrò fare così visto che ho le piante? Certo comprerò la povere dell'aloe. Ho fatto anche del gel con aloe arborescens e anche qui non è successo nulla... :). Ieri cercavo l'urucum ma non l'ho trovato, cecherò ancora. Complimenti per tutto ciò che pubblicate!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Mirea, felici di esserti di aiuto...si puoi congelare il gel di aloe e una volta scongelato usalo direttamente sulla parte da trattare senza inserirlo in nessuna preparazione in quanto succederebbe quello che è successo al primo ovvero si ossida. A presto e buon doposole
      D&S

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...