03 set 2012

MATERIE PRIME COSMETICHE - DOVE TROVARLE? DOVE COMPRARLE? COSA VI SERVE? PARTE 1



Il dilemma che affligge ogni spignattatore è dove comprare le materie prime per i nostri cosmetici ecobio, purtroppo la maggior parte si trova online ma non disperiamoci ci sono degli ottimi siti e noi cercheremo di riassumere tutto, tramite le nostre esperienze personali.
In questa prima parte vogliamo schematizzare per tutti cosa è indispensabile avere per autoprodurre in casa i vostri preziosi cosmetici naturali.

Per creare una crema base per viso o corpo:

Acqua distillata o demineralizzata.
Gelificante.
Olio jojoba, girasole, oliva extravergine di oliva, ecc... (qualsiasi olio utile per il vostro tipo di pelle).
Cera d'api.
Emulsionante.
Vitamina E.
Conservante.
Acido lattico.
O.E. (qualsiasi olio essenziale, in base alle vostre esigenze).

Per creare una maschera viso, di pronto utilizzo:

Argilla verde ventilata o argilla bianca (caolino).
Acqua demineralizzata o distillata.
Cacao.
Miele.
Yogurt.
O.E.


Per creare uno scrub viso o corpo:

Miele.
Farina di cocco, o avena.
Zucchero di canna o semolato.
Cannella in polvere.
Olio vegetale.
Bucce di agrumi frullate ed essiccate.
O.E.


Impacco pre-shampoo:

Yogurt.
Oli vegetali.
Polvere di curcuma o mallo di noce o hennè neutro (in base alle vostre esigenze).
O.E.

Strumenti e utensili:

Minipimer o frullatore ad immersione.
Ciotole in vetro o ceramica.
Cucchiai di legno o plastica per mescolare argille.
Cucchiai in acciaio inox per mescolare o.e. (AVVERTENZE SULL'USO DEGLI O.E.).
Pentolino per il bagnomaria.
Bilancina di precisione, che misuri dallo 0,01 o dallo 0,1 a 200-500 g.
Alcool a 95°.
Giarrine, bottigliette, ecc... di varia grandezza, dimensione e capacità (a secondo della vostra esigenza).

Vi aspettiamo nella PARTE 2, dove vi daremo indicazioni sui luoghi fisici e virtuali per il reperimento della materie prime indicate.
A presto 

Creazione
DARIO&SIMONA


Seguici su Facebook: Freya Kosmetik's page
Ci trovi anche su Twitter: @FreyaKosmetik
Ci trovi anche su Pinterest:  Profilo Pinterest Freya Kosmetik


Creative Commons License

Il contenuto di questo blog, testi, foto, formulazioni, è protetto da licenza sui diritti d'autore rilasciati da Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported  License E' vietato utilizzare le opere qui contenute senza citare gli autori ed il blog come fonte e senza esplicita autorizzazione richiesta  a Dario e Simona, è altresì vietato modificare le opere contenute in Freya Kosmetik.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare. Si declina ogni responsabilità per allergie individuali verso gli ingredienti descritti.  

9 commenti:

  1. Davvero eccezionale!! Semplice e schematico, ma chiaro e completo!!
    Con questo post non solo aiuterete tanto chi è nel mestiere dello spignatto, ma soprattutto aiuterete alla ricognizione delle materie prime indispensabili coloro che, incuriositi, vogliono iniziare a realizzare qualche ricetta (o crearne una) avendo ben presente tutto ciò che è necessario, senza entrare nel panico!!
    Complimenti ad entrambi!!! Non è facile trovare in giro tanta capacità di comunicazione e di trasmettere la conoscenza!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Giuseppe, grazie per le tue parole!!!
      Bastano pochi e semplici ingredienti per curarsi in maniera sana ed ecocompatibile ed è appunto per questa ragione che abbiamo scelto di creare questa serie di articoli, appunto per far capire che è accessibile a chiunque abbia il coraggio di abbracciare una nuova mentalità!!!
      Grazie alla prossima
      Dario&Simona

      Elimina
  2. Ha già detto tutto Giuseppino! Che altro aggiungere? Bravi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao zia Margy!!!
      Grazie!!!
      Baci baci
      Dario&Simona

      Elimina
  3. Ottimo!
    IO aspetto consigli anche sui detergenti liquidi, avrei bisogno di capire come cominciare con i tensioattivi. Non vorrei comprare la base pronta di Aromazone ma vorrei fare qualche prova senza riempirmi di cose inutili.

    Tra l'altro se doveste mai trovare un posto dove vendano la potassa caustica (idrossido di potassio) perchè oltre ai saponi solidi mi piacerebbe provare anche a fare quelli liquidi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Manuki,
      noi su Aromazone abbiamo preso solo 3 tensioattivi secondo noi utili per svariati utilizzi come il Lauryl glucoside, Coco glucoside and Glyceryl oleate e la Betaina, per iniziare a sperimentare l'importante è conoscere la Sal perchè a secondo dei vari tensioattivi o del prodotto che andrai a fare le quantità saranno differenti. Noi non abbiamo mai preso basi pronti per detergenti ma solo quelle per fare il sapone con la glicerina. Per l'idrossido di potassio non so come aiutarti, anche perchè solo ora mi sto avvicinando a fare i miei primi saponi ma ci sono delle persone più competenti di noi in questo campo, ti scrivo i loro link per poter visionare i vari documenti a presto
      Simona

      http://www.facebook.com/groups/271906619581283/ qui potrai chiedere informazioni su come formulare e fare un sapone a Marisa, è molto brava ed è un ottima maestra.

      http://ilcalderonealchemico.blogspot.it/2011/10/calcolare-la-sal-dei-detergenti.html ottimo documento per calcolare la sal del calderone alchemico

      Elimina
    2. l'unico detergente da noi fatto è questo http://freyakosmetik.blogspot.it/2012/07/fior-di-scrub-detergente-viso-scrub.html

      http://violadolcerosa.blogspot.it/ qui troverai un pò di ricette davvero semplici per fare dei detergenti!!!

      la strada per noi è ancora lunga ma si impara tantissimo anche insieme a presto
      Simona

      Elimina
  4. Grazie Simona.
    La Betaina però su Aromazone io non l'ho trovata.
    Ho studiato un po' il discorso SAL ma poi di fronte a tutti i tipi di tensioattivi poi non capisco con cosa posso cominciare e come miscelarli tra loro.
    Comunque mi sono segnata i tensioattivi che avete indicato nella parte teorica e magari comincio da lì.

    Per quanto riguarda il sapone solido lo faccio da anni ormai e anzi se hai bisogno di qualche consiglio anzi sarò lieta di ricambiare la vostra gentilezza.
    Non ho avuto però la possibilità di provare a fare quelli liquidi poichè non è facile procurarsi la POtassa e mi rimane la curiosità.
    Quindi più semplice fare detergenti liquidi con i tensioattivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa Manuki,
      hai ragione la betaina l'avevo presa su Dragon Spice sorry. Eh allora mi sa che dovrò disturbarti per i saponi, ormai la vena saponai è in me!!!
      se non sbaglio la potassa si trova su gisellamanske ma non sono del tutto sicura!!! a presto
      Simona

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...